CategoriesAlla scoperta del nostro olio

Promuovere l’olivicoltura di qualità: Ne abbiamo parlato all’Istituto “Eccelsa” di Alberobello

Olio capitolo all'istituto eccelsa di alberobello (ba)

La formazione professionale è sempre motivo di crescita e di reciproco scambio di esperienze. Con questi obiettivi, nei giorni scorsi, abbiamo offerto il nostro contributo nell’ambito di una giornata formativa svoltasi presso l’Istituto “Eccelsa” di Alberobello (BA), incentrata sulla conoscenza del modo dell’olivicoltura pugliese, delle metodologie di raccolta, di trasformazione, il problema della Xilella fastidiosa e distribuzione dell’olio EVO.

A parlare agli allievi, per Masseria “Il Capitolo”, Giandomenico D’Elia

E’ sempre un piacere tornare all’Istituto Eccelsa, ormai una importante realtà del territorio, fortemente indirizzata nella formazione dei futuri professionisti dell’alimentazione e del fare impresa nel settore della ristorazione. Con l’Istituto Eccelsa abbiamo avviato da tempo una proficua collaborazione ed è bello essere a contatto con questi studenti, i futuri professionisti e imprenditori della ristorazione. E’ motivo di crescita, non solo per loro, ma anche per me. E’ sempre così quando ognuno di noi condivide le proprie conoscenze ed è stato importante farlo con dei giovani consapevoli  che la collaborazione tra noi fornitori e futuri fruitori  professionisti è l’elemento fondamentale in grado di elevare e promuovere la qualità dei prodotti offerti alla clientela.

A proposito di olivicoltura, quali sono stati gli argomenti affrontati con gli studenti di Eccelsa?

Abbiamo spaziato a 360° affrontando tutte le risorse e le problematiche dell’olivicoltura. Tra gli argomenti affrontati, si è parlato dell’importanza della potatura che garantisce la crescita di un frutto di qualità, argomento di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi anche sul nostro sito internet. Con gli studenti ho approfondito la conoscenza dei metodi di lavorazione a freddo, la tipologia di olive “cultivar” presenti in Puglia, sia  olive da tavola, sia  come olio EVO. Non è mancato un passaggio relativo all’annosa questione della Xilella le cui cause vanno ricercate anche in una incompetenza generale che sta mettendo a repentaglio l’olivicoltura pugliese, speriamo bene nel cambio di rotta che pare il nuovo assessorato all’agricoltura pugliese  stia facendo. Mettiamoci tutti il nostro impegno. Infine, un importante passaggio è stato quello che abbiamo affrontato sull’assaggio dell’olio, puntando a far capire quali siano gli effettivi difetti da un punto di vista sensoriale organolettico che bisogna saper individuare.

Ringrazio gli studenti per questa bella giornata trascorsa insieme a loro. Ringrazio la dirigenza dell’Istituto “Eccelsa” con cui prosegue una fattiva e virtuosa collaborazione, per valorizzare al meglio tutte le eccellenze agroalimentari del nostro territorio.

MASSERIA IL CAPITOLO
Giandomenico D’Elia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *